Stai vedendo 9 articoli - dal 37 a 45 (di 53 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #9412

    arinf
    Moderatore

    RIVESTIMENTO DELLO SCAFO IN RAME

    Il listello guida

     

    Anche per il rivestimento dello scafo in rame si deve procedere a posare il primo listello (o fettuccina di rame) che funge da “listello guida”.

    Anche il rivestimento ha un suo “listello guida”.

    Anche il rivestimento ha un suo “listello guida”.

    L’applicazione del primo listello di rame verrà incollato per metà sulla chiglia e per metà sullo scafo.

     

    Anche il rivestimento a prua ha un suo “listello guida”.

    Anche il rivestimento a prua ha un suo “listello guida”.

    Da questo momento mi torna utile lo scafo zebrato che costituisce una guida indispensabile nelle fasi di applicazione.

    Piccola nota:
    la striscia di rame presenta un lato incollato coperto da uno strip di acetato e nel toglierlo si deve fare attenzione a non rovinare la striscia stessa, io personalmente ne ho perse due prima di capire come procedere.

    Non utilizzo ne colle ne quantomeno dei chiodini perché il nastro stesso e provvisto sul retro di un suo adesivo specifico piuttosto tenace.

    Per sicurezza 3 mesi prima di iniziare il rivestimento (ndr ottobre 2008) ho realizzato dei campioni che ho in parte fissato sul retro della mia tavoletta da lavoro che misura 10 x 20 cm e in parte li ho applicati su un foglio di compensato che ho poi sottoposto alle più feroci prove finendo in acqua bollente, in ghiacciaia, sul balcone sotto le intemperie … alla fine l’adesivo delle strisce di rame ha svolto il suo lavoro e sono rimaste TUTTE ATTACCATE.

     

    #9425

    arinf
    Moderatore

    RIVESTIMENTO DELLO SCAFO IN RAME

    Inizio a ricoprire lo scafo con i “listelli di rame”

    Una seconda striscia del rivestimento in rame.

    Una seconda striscia del rivestimento in rame.

    Una seconda striscia del rivestimento; si nota l’avanzo del “listello di rame” a prua.

     

    Prime correzioni

    Già al terzo listello ho incontrato le prime difficoltà.

    Già al terzo listello ho incontrato le prime difficoltà.

    Sulla terza striscia si è presentato un problema verso poppa, ovvero il listello si è attorcigliato ed incollato su se stesso, per ripararlo ho semplicemente tagliato con un cutter affilato sull’ultima piastra che era rimasta sana.

     

    Una semplice riparazione.

    Una semplice riparazione.

    Ho realizzato un pezzetto con 5-6 piastre ed ho effettuato la giunzione come indicato dalla freccia ROSSA.
    NB) ci deve essere sempre una sola linea di chiodatura.

     

    Una fase parziale del rivestimento dello scafo.

    Una fase parziale del rivestimento dello scafo.

    Il lavoro prosegue (per fortuna senza altre complicazioni).

     

    Per allineare le piastre di rame ho tracciato due linee verticali.

    Per allineare le piastre di rame ho tracciato due linee verticali.

    Si notino le due linee a matita al centro dello scafo che servono da guida per allineare i singoli listelli di rame in modo tale che le lastre rimangano perfettamente centrate una fila dopo l’atra.

    #9426

    arinf
    Moderatore

    RIVESTIMENTO DELLO SCAFO IN RAME

    Proseguo il rivestimento

    Una fase intermedia del rivestimento.

    Una fase intermedia del rivestimento.

    Nella foto qui sopra si vede una fase intermedia del rivestimento dello scafo eseguito con questa semplice tecnica.

     

    Una fase intermedia del rivestimento.

    Una fase intermedia del rivestimento.

    Questa prima metà del rivestimento non presenta ancora particolari criticità dovute alla curvatura dello scafo.
    Si osservino le linee a matita che allineano le lastre di rame.

     

    Chiudere il diritto di prua

     

    Una fase intermedia del rivestimento a prua.

    Una fase intermedia del rivestimento a prua.

     

    Nella foto qui sopra si vede una fase intermedia del rivestimento dello scafo a prua con un avanzo di lavorazione.

    Una fase intermedia del rivestimento a prua.

    Una fase intermedia del rivestimento a prua.

    L’avanzo della lavorazione viene tagliato con un cutter.

    Nel rivestire lo scafo non si tiene conto di questi dettagli ed ecco che in alcuni punti il listello di rame tende a fare la “bolla” o qualche piega.
    Nel tagliare l’eccedenza del rame si deve avere l’accortezza di NON lasciare una fessura vuota tra il rivestimento dei due lati dello scafo.

    NB La disposizione delle singole strisce deve ovviamente combaciare sui due lati, in pratica le strisce devono essere simmetriche.

     

     

    #9427

    arinf
    Moderatore

    RIVESTIMENTO DELLO SCAFO IN RAME

    La rastrematura dei “listelli di rame”

     

    Nel rivestire uno scafo le tavole di legno venivano rastremate (assottigliate) per compensare la diversa superficie che si doveva coprire nelle varie sezioni della nave.
    Le lastre di rame invece non venivano tagliate ma venivano sovrapposte le une alle altre e quindi per compensare la diversa superficie semplicemente si sovrapponevano di qualche millimetro o centimetro in più.

    Siccome non si rastremano i listelli di rame questi formano alcune piccole bolle.

    Siccome non si rastremano i listelli di rame questi formano alcune piccole bolle.

    Dal momento che non si possono rastremare i listelli di rame questi formano alcune piccole bolle.
    Per eliminarle basta premere con un fazzoletto di carta su tutto lo scafo nella direzione del listello.

     

    Le piccole bolle sono state eliminate.

    Le piccole bolle sono state eliminate.

    Il risultato finale è molto soddisfacente.

     

    Vista dello scafo in rame piuttosto scura.

    Vista dello scafo in rame piuttosto scura.

    Nella foto qui sopra (purtroppo scura) si vede una fase molto avanzata del rivestimento dello scafo.

     

    Una vista dello stato di avanzamento dei lavori.

    Una vista dello stato di avanzamento dei lavori.

    Per raggiungere la maggiore precisione possibile le linee verticali sono ora molto più ravvicinate (vedi frecce ROSSE).

    #9444

    arinf
    Moderatore

    RIVESTIMENTO DELLO SCAFO IN RAME

    Correggere la mancanza della rastrematura

    A prua e a poppa la mancata sovrapposizione delle piastre di rame porta a delle pieghe non rimediabili semplicemente spianando lo scafo con un fazzoletto di carta come era invece possibile a cento nave (vedi messaggio precedente).

    La mancata rastrematura a poppa richiede di una correzione.

    La mancata rastrematura a poppa richiede di una correzione.

    La freccia ROSSA indica il punto in cui si deve intervenire.
    Il listello di rame si stacca dallo scafo perché deve assecondare la curva della poppa.
    Come ho già scritto nei post precedenti non è possibile rastremare il “listello di rame” ma, mi devo quindi accontentare di correggere gli errori che emergono.

     

    La mancata rastrematura a poppa richiede di una correzione (step 1).

    La mancata rastrematura a poppa richiede di una correzione (step 1).

    Con un cutter affilato taglio appena prima della fila VERTICALE dei chiodini.

     

    La mancata rastrematura a poppa richiede di una correzione (step 2).

    La mancata rastrematura a poppa richiede di una correzione (step 2).

    Il taglio deve fermarsi appena prima di recidere completamente il listello di rame (vedi freccia ROSSA), così facendo non verrà interrotta la linea di posa per quello successivo.

     

    La mancata rastrematura a poppa richiede di una correzione (step 3).

    La mancata rastrematura a poppa richiede di una correzione (step 3).

    Si sovrappone semplicemente senza tagliare l’eccedenza che sarebbe difficile.

    A mano a mano che si completa il rivestimento aumenta la curvatura dello scafo che deve essere assecondata dal listello di rame. Aumentano quindi in modo esponenziale gli interventi di correzione che si rendono necessari. Nel punto più ampio soprattutto a poppa dove sono incollati gli ultimi listelli ho dovuto eseguire questa operazione ogni due o tre lastre di rame.

    Sembra che si sia formato uno spigolo vivo, ma in realtà si inizia a seguire la linea di galleggiamento dove verrà posato un ultimo listello di rame orizzontale. Il corso di quest’ultimo è marchiato con l’asterisco in GIALLO.

    #9445

    arinf
    Moderatore

    RIVESTIMENTO DELLO SCAFO IN RAME

    La chiusura verso prua

    Solo l’opera viva dello scafo veniva ricoperta da lastre di rame che venivano posate assecondando la naturale curvatura dello scafo.
    Nel Cutty Sark l’ultima di queste file è parallela alla linea di galleggiamento (in altri scafi potevano essere fino a cinque).

    Preparazione alla posa dell’ultimo listello di rame.

    Preparazione alla posa dell’ultimo listello di rame.

    Gli asterischi in GIALLO evidenziano il listello di noce scuro che sarà parallelo alla linea di galleggiamento dove le lastre di rame venivano inchiodate parallele alla superficie del mare.
    Si nota come le lastre posate al di sotto dell’ultima fila non possano avere una forma rettangolare e regolare in quanto non combaciano in modo esatto.
    È assai probabile che nella realtà queste lastre dalla forma irregolare venissero tagliate su misura e non sovrapposte come le altre perché la superficie è piuttosto ampia. In questo modo l’armatore risparmiava anche del metallo.

     

    Step uno per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Step uno per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Mi aiuto con un listello di legno duro ma flessibile tipo il noce (asterisco in GIALLO) e proseguo idealmente la linea di galleggiamento che parte dal centro della nave e continua fino alla prua.
    Sovrappongo il listello di noce al rivestimento realizzato con le lastre di rame.

     

    Step due per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Step due per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Appoggiando la lama della taglierina sul bordo del listello di noce mi garantisco un taglio netto e preciso.

     

    Step tre per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Step tre per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Con delicatezza elimino l’eccesso. In questa operazione devo controllare che il cutter abbia reciso in modo netto e preciso TUTTO il listello di rame perché se in un punto non si fosse distaccato rischierei di strappare e rovinare anche la parte buona del rivestimento.

     

    Step quattro per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Step quattro per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Il risultato finale è perfetto.

    #9446

    arinf
    Moderatore

    RIVESTIMENTO DELLO SCAFO IN RAME

    La chiusura al centro nave

    Step cinque per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Step cinque per eliminare l’eccesso dei listelli.

    Procedendo con il rivestimento verso il centro della nave i vari listelli di rame subiranno lo stesso trattamento visto prima. Alcuni di questi (freccia ROSSA) saranno molto lunghi e sottili e di conseguenza fragili e delicati da lavorare.

    Appare ovvio che in questi casi ci debba essere una maggiore attenzione.

     

    Anche verso il centro dello scafo si deve procedere ad eliminare l’eccesso del rivestimento.

    Anche verso il centro dello scafo si deve procedere ad eliminare l’eccesso del rivestimento.ù

    Anche al centro dello scafo si dovranno eliminare gli eccessi del rivestimento. Si procederà in modo analogo a quanto appena illustrato.

     

    Si stacca delicatamente senza danneggiare il rivestimento.

    Si stacca delicatamente senza danneggiare il rivestimento.

    Dopo avere tagliato l’eccedenza del listello di rame si stacca delicatamente quanto avanza facendo attenzione a non danneggiare anche la parte sana del rivestimento.

    #9456

    arinf
    Moderatore

    RIVESTIMENTO DELLO SCAFO IN RAME

    La chiusura verso poppa

    Come per la prua anche a poppa si devono tagliare gli eccessi.
    Il listello di noce scuro funge da guida.

    Anche a poppa si deve procedere ad eliminare l’eccesso del rivestimento (step 1).

    Anche a poppa si deve procedere ad eliminare l’eccesso del rivestimento (step 1).

    Il listello di colore più scuro rappresenta la linea di galleggiamento e verrà a sua volta rivestito con un suo specifico listello.

     

    Anche a poppa si deve procedere ad eliminare l’eccesso del rivestimento (step 2).

    Anche a poppa si deve procedere ad eliminare l’eccesso del rivestimento (step 2).

    Il questa fotografia l’ultimo listello sborda dalla linea di galleggiamento.

     

    Anche a poppa si deve procedere ad eliminare l’eccesso del rivestimento (step 3).

    Anche a poppa si deve procedere ad eliminare l’eccesso del rivestimento (step 3).

    Come visto in precedenza utilizzo un listello di noce ed una taglierina ben affilata per eliminare il rame in eccesso.

     

    #9457

    arinf
    Moderatore

    CORREZIONI ALLO SCAFO IN RAME

    Le giunzioni intermedie

     

    Talvolta nel corso del rivestimento si rende necessario eseguire una giunzione intermedia al listello di rame.

     

    Per tenere ben tesa la striscia adesiva di rame che è lunga quasi un metro la afferro con le mani alle due estremità e quindi mia moglie con un dito la blocca al centro in corrispondenza del segno di matita che deve coincidere con una linea di chiodini verticali. Poi procedo a collocare una prima metà (dal centro verso la prua). Per eseguire questo passaggio impiego all’incirca 1 minuto e solo in seguito posiziono la rimanente metà (dal centro verso poppa), ebbene in un listello questa seconda metà si è danneggiata e quindi dopo avere asportato la parte rovinata devo procedere ad una correzione.

    A volte si è costretti a posizionare il listello in due step con una giunzione (step 1).

    A volte si è costretti a posizionare il listello in due step con una giunzione (step 1).

    Taglio con un cutter l’ultima piastra integra facendo attenzione a non tagliare anche la fila di chiodini.

     

    A volte si è costretti a posizionare il listello in due step con una giunzione (step 2).

    A volte si è costretti a posizionare il listello in due step con una giunzione (step 2).

    Realizzo uno spezzone di lunghezza adeguata e procedo alla giunzione.
    La prima piastrina non deve avere la linea con incisi i chiodini.

    Nella foto qui sopra si può notare come la giunzione sia perfettamente invisibile.

     

Stai vedendo 9 articoli - dal 37 a 45 (di 53 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.