I RINFORZI DELLE ORDINATE PER INCOLLARE IL FASCIAME

Lo schema classico del montaggio prevede di incollare dapprima i ponti di batteria e poi quelli superiori in modo tale da correggere eventuali imperfezioni prima di rivestire lo scafo con i listelli.
I ponti dei castelletti, sopratutto a prua sono relativamente corti ed appoggiano su tre o quattro false ordinate le quali sono spesse 4 o 5 mm al massimo e spesso sono di un compensato di qualità scadente che non trattiene i chiodini o gli spilli neanche per il tempo necessario alla colla di asciugare.

Si devono quindi aggiungere dei rinforzi alle ordinate per aumentare la superficie di appoggio dei listelli del primo fasciame. Considerato che lo spazio in altezza tra i due ponti è assai ridotto qui non si riesce ad applicare la calafatura, tuttavia in questa zona i listelli non sono sottoposti a torsioni eccessive ed abbondando con la colla si riesce ad ovviare a tale mancanza.

Gli intagli e i rinforzi delle false ordinate per consentire l’incollaggio del primo fasciame

Gli intagli e i rinforzi delle false ordinate per consentire l’incollaggio del primo fasciame

Le frecce ROSSE indicano due spezzoni di listello a sezione quadrata incollati sulle ordinate che serviranno appunto per aumentare la superficie di contatto con i listelli del primo fasciame. Alle volte i kit semplificano questo delicato passaggio allegando una basetta di compensato con le aperture già pretagliate e prefustellate.

Nei kit il “fondo” dei sabordi è chiuso con un pezzettino di compensato che una volta forato accoglierà una mezza canna di un cannone, ma molto spesso accade che le aperture di uno o più sabordi vengano intersecate dalle false ordinate.

In questo caso come è ben evidenziato dalla freccia VERDE si esegue un semplice intaglio sull’ordinata, in questo modo si potrà chiudere la relativa apertura con un quadrato intero ed evitare l’antiestetica linea di giunzione.